Touch & Feel

Touch & Feel: seminario sul tocco “diagnostico”

Dedicato a chi lavora con la famiglia dei fasciali: miofasciali, neuromuscolari, deep TM, decontratturanti, trigger-therapy…..

Con un’osservazione graduale guidata dal docente (*) e con la pratica si studierà:

  1. Come comprendere le tensioni tissutali che impediscono alla struttura di ottenere un miglior bilanciamento.
  2. Come sentire le densità e i “blocchi strutturali” che portano alle disfunzioni e come trattarle.
  3. Come portare verso un’elasticità che consenta alla struttura di muoversi con nuova vitalità.
  4. Che ruolo ha nella relazione col paziente il toccare e come rimanere neutri.

Useremo le nostre percezioni per feedback reciproci.

IN DETTAGLIO

Le mani.

Come vedo, sento e tratto le densità del tessuto, le disomogeneità, le tensioni o comunque la percezione di tessuti nel momento in cui mi lasciano interrogativi?
Posso lavorare in maniera diretta: sento e forzo al rilascio. E’ un modo invasivo.
Posso lavorare in maniera indiretta: ascolto, assecondo il tessuto, lo porto in “barriera” e aspetto. E’ una maniera che chiede tempo o abilità superiori.
Si userà la metà strada: né troppo invasivi né troppo attendisti.

La testa.

Dove è la mia mente mentre lavoro?” Sto pensando alla relazione con la persona o sto relazionandomi col tessuto? Se mi relaziono con la persona, se ascolto chiacchiere e mi ci perdo, se temo di essere giudicato, se mi mette ansia il non riuscire, ecc. allora facilmente perdo l’ INTENZIONE ossia il mio fine e il dialogo col tessuto.

La vista

Ho valutato il cliente solo attraverso la vista e ho determinato con la vista il da farsi? Facilmente sbaglio. Il bodyreading è cosa complessa e non si può usarla come unico strumento. La vista è uno dei sensi più inquinati. Guardo e credo di sapere. San Tommaso voleva toccare. Ma anche nel tocco San Tommaso si fermava a sentire un’esistenza. Noi dobbiamo sentire “come sta dentro” quell’esistenza. E soprattutto, sentendo, capire cosa fare.

[*]  Il seminario è condotto da un Scienze Motorie, poi massoterapista, quindi fisioterapista  e Advanced Rolfer con oltre 20 anni di esperienza. Ha lavorato con Barral, Jan Sultan, Jim Ascher, Hubert Godard e ancora e ancora..  Dettagli nel nostro gruppo riservato o scrivendociemail-bodyworks-it

12-13 ottobre 2019

Sede corso: San Felice del Benaco

Costo del corso: 400 euro 

Costo alloggio: 39 euro in B&B, 49 mezza pensione, 59 pensione completa.
NB: è un corso in autogestione e dopo i 10 iscritti il costo viene via via abbassato. E’ dunque conveniente coinvolgere i colleghi. Ci sarà comunque una selezione.

—–

News dalla cucina.

2020: oltre ai nostri classici (Deep Tissue Massage, Deep TM Advanced, Periostmassage). “Bodyreading”, lettura corporea secondo la fascia (10 ore), “Structural Bodywork” percorso posturale(60-70 ore), “Liason Dangereuse”, la relazione pericolosa fra paziente e terapista (10 ore)

 

4 risposte a Touch & Feel

  1. Luka Cafolla ha detto:

    ciao sono Luca da Garda Lake
    date del corso e livello minimo per partecipare
    grazie
    un abbraccio ed un saluto

  2. Virginia ha detto:

    ciao, solo questa data? e grazie per il bellissimo corso di maggio :* (Lara e Virginia)

    • myself ha detto:

      eh sì, è già stato un problema trovare questa data! NB: non ce ne sarà una successiva su questo argomento. Se venite siete benvenute 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.